ROMA: ELETTRI CITTA’
Abel Herrero
#2014 / ABEL HERRERO / Roma: Elettri Città / March 19th - May 3rd, 2014 / ALL WORKS



EN
IT

  • Rome: Electri City

    March 19th – May 3rd, 2014

    z2o Sara Zanin Gallery is pleased to present Roma: Electri City by Abel Herrero.

    On the occasion of his first solo exhibition in Rome the Cuban artist (living in Italy since 1994) – who has composed through years an interaction more and more fruitful with Science and Philosophy – presents a series of unreleased works, devising a dialogue between two-dimensional and three-dimensional realities.

    In his recent solo show in Reggio Emilia, curated by Bruno Corà, he chose to show big paintings connected to natural elements as metaphors of the contemporary human condition, creating a site specific installation for the historical complex of St. Peter Cloisters. Now, Herrero is pursuing his work in Rome by introducing the physical and atmospheric phenomena which occurs in a deeply urbanized environment, like the typical Roman suburb where the gallery is located. This time, the artist’s proposal not only provides metaphors of the daily routine, but also intends to honor the recently deceased Walter De Maria.

    Despite the use of different media, Abel Herrero’s artistic production has many matching points with Walter De Maria’s procession practices. Above all, they both share the same approach to the physical world, searching for empathy with Nature. The common objective is revealing of the features that make the individual an architect- viewer, or rather a medium between two aims.

    Herrero presents two big works on canvas in which the visual effect is an abstract-figurative painting, very dedicated to the formal search and the creative process dimension as well. Moreover, the “save up” system in the use of matter and in the painting process is a symbolic act of humility towards the physica; world and the exuberant nature. In addition to paintings there will be on display the Vasi comunicanti. Through them, the artist creates an interaction between physical and metaphysical reality, taking advantage of a geological matter like marble as container and propagator of immaterial frequencies.


  • Roma: Elettri Città

    19 marzo – 3 maggio 2014

    z2o Sara Zanin Gallery è lieta di presentare Roma: Elettri Città di Abel Herrero.

    L’artista cubano (residente in Italia dal 1994), che negli anni ha intessuto un dialogo sempre più proficuo con le discipline scientifiche e filosofiche, in occasione della sua prima personale a Roma presenta una serie di lavori inediti che costruiscono un dialogo tra bidimensionalità e tridimensionalità.

    Nella recente personale a Reggio Emilia a cura di Bruno Corà, concepita appositamente per gli imponenti spazi dei Chiostri di San Pietro, ha scelto di presentare nello storico contesto grandi dipinti inerenti a elementi naturali come metafore della condizione dell’individuo odierno. Herrero prosegue ora la sua proposta romana inserendo fenomeni fisici e atmosferici in un contesto cittadino fortemente urbanizzato come quello del caratteristico quartiere romano in cui è ubicata la galleria. In questo caso la proposta dell’artista non si limita alle metafore del quotidiano ma intende  anche omaggiare il recentemente scomparso Walter de Maria.

    Pur nella differenza dei media utilizzati dai due artisti, la produzione artistica di Abel Herrero ha molteplici punti di contatto con le dinamiche processuali presenti nell’opera di Walter De Maria. In particolare, l’approccio al mondo fisico e agli elementi che inducono alla ricerca della complicità naturale al fine di rivelare i tratti che fanno dell’individuo un artefice spettatore, ovvero un mezzo tra due fini.

    Per l’occasione romana Herrero espone due grandi tele nelle quali l’esito visivo è una pittura di astrazione-figurazione, molto attenta alla ricerca formale quanto alla dimensione processuale. Inoltre, il regime di economia nell’uso della materia e nel processo pittorico è un emblematico gesto di umiltà nei confronti del mondo fisico e dell’esuberanza naturale. Oltre ai dipinti saranno presenti in mostra i Vasi comunicanti, elementi con cui l’artista crea un’interazione tra realtà fisica e metafisica, in questo caso servendosi della matericità geologica del marmo quale contenitore e  propagatore di frequenze immateriali.

  •  


 


BACKNEXT
ROMA: ELETTRI CITTA’
Abel Herrero
#2014
ABEL HERRERO
Roma: Elettri Città
March 19th - May 3rd, 2014
ALL WORKS

Loading